Cronaca

120mila tonnellate di grano duro italiano sarà acquistato da Barilla

Nella programmazione e stipula dei contratti di coltivazione del grano duro e, per il biennio 2018-2019, la Barilla s’impegna ad acquistare, dagli agricoltori dell’Emilia Romagna, 120.000 tonnellate di grano duro l’anno. Sono oltre 1.000 le aziende coinvolte nell’accordo mentre la superficie agricola regionale interessata è di circa 20 mila ettari.

I contratti di coltivazione di durata triennale 2017-2019 – che prevedono in totale l’acquisto in Emilia Romagna di oltre 330.00 tonnellate da parte del Gruppo Barilla – stanno portando forti vantaggi a tutta la filiera della pasta. Da una parte più remuneratività alle imprese agricole del territorio emiliano-romagnolo, che sono riuscite a spuntare, in media, un prezzo di acquisto del 15-20% in più rispetto a quello di mercato. Dall’altra un grano duro di altissima qualità per Barilla visto che nel raccolto 2017 si è raggiunto un livello proteico del 15%. Il 75% del grano duro acquistato dal gruppo sarà coltivato con metodi sostenibili.

 

In alto