Cronaca

27enne messinese arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga

MESSINA – Nel pomeriggio di sabato scorso, durante il consueto servizio di controllo del territorio, gli agenti delle Volanti della Questura di Messina notano il ventisettenne Alessandro Cama, mentre passeggia per le vie del centro con una ragazza,  lo riconoscono quale uno dei 23 denunciati in occasione del droga party interrotto lo scorso 21 gennaio in un appartamento di via La Farina. In quella circostanza era stata rinvenuta e sequestrata una cospicua quantità di droga di varia tipologia, tra cui anfetamine e cocaina. Il successivo  controllo  infastidisce il giovane, che si mostra insofferente, alimentando  ulteriori sospetti nei Poliziotti, che decidono, quindi, di effettuare una perquisizione personale prima e domiciliare poi. La perquisizione presso l’abitazione, che condivide con la fidanzata, permette di rinvenire e sequestrare, occultati sull’uscio di casa, all’interno di una scatola di piastrelle, 21 involucri, di cui 20 contenenti MDMA e uno anfetamine; inoltre, nascosto nel freezer viene trovato un ulteriore involucro di anfetamine, ed ancora in cucina pochi grammi di marijuana ed hascisc, nonché un bilancino di precisione. Nella circostanza, Alessandro Cama ammette la sua responsabilità, dichiarando di essere il possessore della sostanza stupefacente rinvenuta; la perquisizione è proseguita nell’abitazione dei genitori dell’uomo dove è stata ritrovata e sequestrata una pasticca di ecstasy.

In alto