Cronaca

Comunque, la campanella è suonata

MESSINA – In qualche maniera, oggi è il primo giorno di scuola, cosi come stabilito, anche a Messina. Ovviamente, non proprio tutti gli studenti, potranno frequentare regolarmente le lezioni, in questi giorni e fino a fine mese – in attesa del “milleproroghe” – vi saranno limitazioni in quasi tutti gli istituti del Comune e della Provincia. A Messina, in regola, vi è soltanto il Liceo Bisazza, tutte le altre strutture partiranno con forti limitazioni ed ovviamente doppi turni. Su tutto il nero che è visibile in questa situazione, è da evidenziare che Messina ha sollevato un problema che, crediamo, interessi moltissime strutture scolastiche a livello nazionale, è un merito che deve essere ascritto al Sindaco De Luca, che ha sicuramente agito a tutela della popolazione scolastica ed in funzione di un miglioramento generale della vivibilità e sicurezza dei plessi scolastici; la spinta è servita affinchè tutti i Dirigenti Scolastici, prendano contezza che la documentazione da presentare non è semplicemente un foglio di carta, ma è la certificazione che i luoghi dove essi vivono buona parte della loro giornata – assieme ai nostri figli – sono sicuri.

In alto