Archivio

Messina – Sgominata banda dedita alle estorsioni

MESSINA – L’operazione di Polizia è scattata all’alba di ieri, il nome datole è “Flower”, fiore, così viene chiamato in codice  la dazione di denaro estorta alla vittima di turno. In manette 10 uomini che a vario titolo si sono resi responsabili di: concorso in estorsione, continuata ed aggravata dal metodo mafioso, lesioni personali aggravate dal metodo mafioso e, per alcuni di loro, concorso in due cruente rapine commesse in armi e a volto travisato. L’operazione di polizia giudiziaria “Flower”, è in effetti, l’epilogo delle più recenti indagini condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina, su una pericolosissima cellula delinquenziale che, nell’ambito della gestione dei servizi di sicurezza presso diversi locali di ritrovo in cui si concentra la movida della provincia messinese, era riuscita ad imporre – ai responsabili della sicurezza ed ai titolari di pubblici esercizi – la corresponsione di somme di denaro per l’assunzione di personale addetto alla vigilanza, tentando addirittura, in alcuni casi, di estromettere la concorrenza e gestire così, in totale autonomia, il redditizio settore dei presidi di sicurezza presso lidi, discoteche, locali notturni ed altro.

Questi i nomi degli arrestati: Vincenzo Gangemi di 45 anni, Domenico Mazzitello 26 anni, Eliseo Fiumara 22 anni, Andrea Fusco 21 anni, Placido Arena 30 anni e Antonino Rizzo 37 anni; il provvedimento è stato notificato in carcere a Giovanni Lo Duca 30 anni, Kevin Schepis 20 anni e Giuseppe Esposito 26 anni. Al momento è sfuggito all’arresto e risulta ricercato Giovanni De Luca di 49 anni.

Testata registrata presso il ROC al n.25404.
Direttore Responsabile Giovanni Gentile Tutti i contenuti de lagazzettamessinese.it sono di proprietà di Soc. Cooperativa Sociale “COMPAGNIA DEI SERVIZI” P.I. 03175420839.

Scarica l'App de LaGazzettaMessinese.it

Copyright © 2015 - 2018 Soc. Cooperativa Sociale “COMPAGNIA DEI SERVIZI”

In alto