Gustovagando

Nella tavola natalizia vince il fai da te

Si spende in media 102 euro a famiglia per imbandire le tavole del Natale che più di otto italiani su dieci  consumeranno a casa propria.

Uno storico ritorno al ‘fai da te’ casalingo che non si registrava da oltre cinquanta anni mentre appena il 9% si recherà nei ristoranti mentre il 3% preferirà gli agriturismi. “Un ritorno al passato determinato però  da motivazioni diverse con gli italiani, soprattutto giovani, che si gratificano ai fornelli, e la cucina e il buon cibo che si affermano tra le nuove generazioni come primarie attività di svago, relax e affermazione personale. Lo show cooking casalingo per gli amici si afferma  come appuntamento dei momenti di festa e trascina il boom dell’informazione legata all’enogastronomia”.

Una tendenza che porta ad arricchire il Natale con tocchi di personalità o con menu tematici, ma anche a cambiare i contenuti della tavola. Il 61%, sceglierà prodotti made in Italy e ben il 30% prodotti locali a chilometri zero.

Il risultato è un cambiamento anche nei prodotti simbolo del Natale e se il panettone consumato dal 76% degli italiani vince la tradizionale sfida con il pandoro, scelto ‘solo’ dal 68%, sulla metà delle tavole (51%) saranno serviti dolci della tradizione fatti in casa. Il ritorno in cucina spinge anche verso una scelta attenta degli ingredienti, con una tendenza elevata alla ricerca di materie prime fresche e genuine.

In alto