Cronaca

Presentate le idee per riqualificare Piazza Casa Pia

MESSINA – Si è discusso ieri, durante i lavori della 4^ Commissione “Ambiente e Territorio”  presieduta da Francesco Melita, della riqualificazione di Piazza Casa Pia. Ospiti del consiglio gli Architetti D’andrea e Francese e gli Ingegneri  Failla e Branciforti dello studio Estr-o’, che hanno illustrato le loro idee presentando il rendering del progetto di riqualificazione della piazza. Inoltre i professionisti hanno lanciato l’idea con documentazione a supporto di realizzare un parcheggio sotterraneo che può ospitare una settantina di autoveicoli compresi gli stalli destinati ai portatori di handicap. I consiglieri si sono complimentati con gli ideatori del progetto per la completezza dello stesso, che comprende un’area destinata ai giochi per  bambini, spazi per esposizioni e per grandi eventi.

È stato un incontro molto piacevole – spiega Melita – , i progettisti ci hanno illustrato la loro idea per Piazza Casa Pia che come molte piazze cittadine versa in una condizione di degrado. La realizzazione di un parcheggio sotterraneo potrebbe contribuire a risolvere il problema dei posteggi che affligge quella zona. La riqualificazione può portare benefici alla popolazione e in particolare ai residenti del quartiere che vivono la piazza quotidianamente”. I consiglieri hanno messo in evidenza la necessità di creare un’area sgambamento cani, ormai diffuse su tutto il territorio nazionale. L’incontro di ieri alla IV Circoscrizione fa parte di un programma sul tema della riqualificazione delle piazze che il consiglio sta portando avanti sin dal suo insediamento, qualche mese fa è stata deliberata la proposta di rifacimento di Piazza Unione Europea.

Testata registrata presso il ROC al n.25404.
Direttore Responsabile Giovanni Gentile Tutti i contenuti de lagazzettamessinese.it sono di proprietà di Soc. Cooperativa Sociale “COMPAGNIA DEI SERVIZI” P.I. 03175420839.

Scarica l'App de LaGazzettaMessinese.it

Copyright © 2015 - 2018 Soc. Cooperativa Sociale “COMPAGNIA DEI SERVIZI”

In alto