News

Rimosso il quadro dall’aula consiliare, al suo posto un’opera d’arte che possa dare lustro alla Città

MESSINA – E’ stato rimossa oggi la riproduzione del quadro “Messina restituita alla Spagna“; un anno di polemiche sull’allegoria di Luca Giordano. Il dipinto che si prestava a diverse interpretazioni, è stato oggi rimosso, perchè ritenuto lesivo della storia di Messina, al suo posto andrà un’opera che sarà il frutto di un concorso di idee tra artisti e studenti messinesi.

“Oggi – dichiarano in una nota il presidente del Consiglio comunale Claudio Cardile, insieme al vicepresidente vicario Nino Interdonato e al vicepresidente Serena Giannetto, – è stato rimosso dall’Aula consiliare di Palazzo Zanca la brutta riproduzione del quadro ‘Messina Restituita alla Spagna’. Non potevamo consentire che rimanesse ancora in aula la copia sbiadita di un’opera che indica la sottomissione della città di Messina alla Spagna. La sala del Consiglio comunale rappresenta il cuore della città stessa e deve riacquisire la dignità che merita anche attraverso questo gesto. Con il Presidente della Commissione Cultura del Comune di Messina Pietro La Tona ci faremo carico di predisporre un bando per un concorso di idee che veda protagonisti artisti e studenti messinesi al fine di realizzare un’opera d’arte che possa dare lustro alla Città”.

Testata registrata presso il ROC al n.25404.
Direttore Responsabile Giovanni Gentile Tutti i contenuti de lagazzettamessinese.it sono di proprietà di Soc. Cooperativa Sociale “COMPAGNIA DEI SERVIZI” P.I. 03175420839.

Scarica l'App de LaGazzettaMessinese.it

Copyright © 2015 - 2018 Soc. Cooperativa Sociale “COMPAGNIA DEI SERVIZI”

In alto