Cronaca

Scuole e pericoli viari – Gioveni: “Urgono soluzioni!”

MESSINA – Il consigliere comunale Libero Gioveni, preoccupato per l’incolumità e la sicurezza degli studenti che frequentano tutti quegli istituti scolastici inseriti in un contesto viario problematico, chiede all’Amministrazione di porre rimedio alle situazioni che minacciano fortemente la sicurezza degli alunni all’ingresso e all’uscita da scuola; è il caso delle scuole elementari “Gentiluomo” e “La Pira” di Camaro (dove la presenza dei vigili urbani non è sempre garantita nonostante la pericolosità dell’arteria comunicante con lo svincolo di Messina Centro) e alla scuola “Salvo D’Acquisto” di villaggio UNRRA (dove sistematicamente i tir non rispettano le fasce orarie di interdizione) – denuncia Gioveni – si unisce adesso anche la scuola materna “Nicola Giordano” di Pistunina a ridosso della pericolosa e trafficatissima S.S. 114, laddove occorrerrebbe adottare dei correttivi (anche, per esempio, un rafforzamento della segnaletica indicante la presenza del plesso) che possano in qualche modo “sostituirsi” alla Polizia Municipale che, come è noto, non può garantire pienamente la presenza per le proprie carenze di organico. Per esempio – prosegue ancora il consigliere comunale – ho apprezzato finalmente l’esito favorevole di una richiesta rivolta da tempo al Dipartimento mobilità urbana relativa alla installazione di un “semaforo pedonale a chiamata” a ridosso della scuola “Gentiluomo” (che dovrebbe essere eseguita nel giro di qualche settimana), proprio per sopperire all’assenza degli agenti. Auspico, pertanto – conclude Gioveni – da parte dell’Amministrazione, alla luce delle difficoltà oggettive più volte descritte, un capillare censimento di tutte le criticità viarie più rilevanti attorno ai vari plessi cittadini, al fine di pianificare ed adottare tutte quelle misure di sicurezza nei confronti dei relativi alunni.

In alto