Cronaca

Due arresti per estorsione

MESSINA – Eseguita dai poliziotti della Squadra Mobile l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dall’Ufficio del Gip presso il Tribunale di Messina, a carico di Antonino Spartà, 56 anni, e Gaetano Nostro, 49 anni, entrambi messinesi e pluripregiudicati. Sono ritenuti responsabili del reato di estorsione continuata e aggravata per aver commesso il fatto avvalendosi del metodo mafioso. I due hanno costretto un imprenditore edile ad assumerli, con mansioni di elettricista per Spartà, e sorvegliante per Nostro, conseguendo uno stipendio nettamente superiore al lavoro effettivamente prestato o per lavori mai svolti. Fatti commessi a Messina nell’arco temporale compreso tra il mese di dicembre del 2015 e il mese di settembre 2016. I due arrestati si trovano già ristretti in carcere, per altra causa.

 

 

In alto