Archivio

La sostituzione del Ragioniere Generale del Comune di Messina potrebbe essere illegittima

MESSINA – Certo, il Dott. Le Donne deve avere delle spalle fortissime, agli incarichi di Direttore Generale e Segretario Generale, ora si aggiunge, ad interim, l’incarico da Ragioniere Generale del Comune di Messina. Ci verrebbe da dire un uomo solo al comando… al comando di un’amministrazione che di tutto quello che ha promesso, in campagna elettorale, non ha realizzato nulla; le poche cose fatte erano in itinere dalle passate amministrazioni e ci voleva il doppio dell’inettitudine dimostrata, per non portarle a compimento. Ma a parlare male dell’amministrazione Accorinti ci si mette poco, quello che stranizza è di come, imperterrito, il Tibetano continui a farsi nemici in città. Crediamo che nell’obiettivo Accorintiano ci sia un finale legislativo con “botto”; dimostrerà ai messinesi che ha combattuto contro tutto e tutti, ma che quando è stato necessario ha operato delle scelte che hanno portato benefici alla città. Ci viene in mente lo sprint di Pibernik, il giovane compagno di squadra di Vincenzo Nibali, che credeva di aver vinto la tappa del Giro d’Italia, a Messina, purtroppo per lui, mancava ancora un giro… ecco il Sindaco è nella stessa situazione del ciclista, tira la volata, taglia il traguardo per primo, ma non vince nulla perchè di strada da fare c’è ne ancora tanta…

Tornando alla nomina di Antonino Le Donne, c’è chi travisa delle illegittimità come la Consigliera Avv. Antonella Russo e chi come il Consigliere Santalco chiede un’indagine ispettiva; staremo a vedere.

In alto