Archivio

Sferra 5 coltellate ad un’automobilista per problemi di viabilità

giuseppe_valentiMESSINA – La furibonda rabbia a causa di problemi di viabilità stradale, nella notte tra Domenica e Lunedi, nel pieno centro di Messina, a farne le spese un trentenne che va a finire al pronto soccorso del Piemonte e ricoverato in condizioni molto gravi a causa di ferite provocate da arma da taglio. L’aggressore, un 29enne, arrestato dai Carabinieri, si chiama Giuseppe Valenti e dovrà rispondere di tentato omicidio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, nel cuore della notte, attorno alle ore 24, le vetture, una  Citroen con alla guida Valenti e una  Mercedes con al volante un trentenne percorrono la via Cesare Battisti. Giunti all’incrocio con la via Santa Cecilia, uno dei due taglia la strada all’altro.  I due mezzi si affiancano, ed i  conducenti iniziano una animata discussione con insulti reciproci che sfociano in una colluttazione durante la quale il Valenti brandendo un coltello infierisce per 5 volte sul corpo del suo antagonista colpendolo all’addome e al torace ed allontanandosi subito dopo. Il ferito con autonomamente si reca al pronto soccorso ed i medici che gli prestano le prime cure intuendo la dinamica del fatto avvisano i Carabinieri che si portano in Ospedale per le prime informazioni. Vengono subito avviate le indagini coordinate dal Comandante del Nucleo Radiomobile Vincenzo Letizia, in poco tempo i suoi uomini raccolgono testimonianze e prove che conducono all’identità dell’assalitore che viene immediatamente ricercato; ma il Valenti, resosi conto della gravità dell’azione compiuta, si consegna spontaneamente. Scattano le manette, dunque, ai suoi polsi e viene messo a disposizione delle autorità competenti. Fortunatamente le ferite inferte al 30enne non sembrano avere conseguenze gravissime ed il giovane se la caverà con una trentina di giorni di prognosi salvo complicazioni.

 

In alto