Cronaca

Aggredisce connazionale, arrestato marocchino

MESSINA – Voleva vendicarsi dell’aggressione subita qualche ora prima da un connazionale e per questo, El Alì Hamid un marocchino di 37 anni, armato di cacciavite e forbici, si era recato alla stazione ferroviaria sicuro che lì lo avrebbe trovato. Quando lo ha visto arrivare gli si è scagliato contro e con violenza lo ha colpito al volto, alla schiena ed all’orecchio. I Poliziotti delle volanti, prontamente intervenuti, hanno prestato soccorso alla vittima accasciata a terra, grondante di sangue, senza perdere di vista l’aggressore che, frattanto, datosi alla fuga veniva bloccato dopo pochi metri da altri Agenti di Polizia intervenuti in ausilio. Accanto al malcapitato veniva rinvenuta, ancora sporca di sangue, la forbice con la quale il maghrebino aveva ferito l’uomo brutalmente e ripetutamente mentre il cacciavite(foto), anch’esso con evidenti tracce di quanto accaduto prima, lo teneva ancora in mano l’arrestato.

In alto