Cronaca

Differenziata, Lombardo: obiettivo 65% o dimissioni

MESSINA – Lo ha chiaramente detto in conferenza stampa, il neo Presidente del Cda di MessinaServizi Bene Comune, Giuseppe Lombardo, l’obiettivo è quello di arrivare al 65% di raccolta differenziata entro il 2019, altrimenti le dimissioni saranno inevitabili. Lombardo ha anche detto che in questo momento il porta a porta funziona male e che il piccolo incremento registrato nell’ultimo periodo è dovuto esclusivamente al funzionamento delle isole ecologiche ed al risultato della campagna settimanale della raccolta di ingombranti nei quartieri; raccolta che verrà rimodulata ed a sabati alterni, permetterà la raccolta gratuita degli ingombranti in te quartieri alla volta.

L’Assessore all’Ambiente, Dafne Musolino, ha parlato delle azioni da intraprendere contro i cittadini che non rispettano le regole di conferimento dei rifiuti; l’utilizzo della foto trappola, nel rispetto dei dati della privacy, inchioderà itutti quei cittadini che non rispettano le regole per il conferimento dei rifiuti. “Una partnership con la Polizia provinciale e la Polizia municipale ci aiuterà in questa fase – ha spiegato l’Assessore  –  la tutela ambientale è compito della Provinciale che attua i suoi poteri, la Municipale reprime invece il conferimento fuori orario o fuori modello. Insieme la sinergia sarà tale che i fenomeni di conferimento abusivo di discariche sarà ridimensionato fino all’annullamento”.

 

In alto